Il caffè perfetto.

il caffè perfetto
#1 FOOD.

 

Il rito italiano per eccellenza per cominciare la giornata con il piede giusto: il caffè.
Una serie di gesti che facciamo ancora con gli occhi chiusi, prima che il suo profumo pervada la cucina, ci entri nel naso, apra i nostri occhi e svegli la nostra mente.
La preparazione del caffè perfetto. Per ognuno di noi  avrà piccole varianti: la lunghezza, la tostatura, la scelta dell’aroma e la sua speziatura, ma per tutti rimane l’irrinunciabile, il necessario bisogno mattutino, senza il quale ci sembra che la giornata non possa cominciare.
Le regole d’oro sono poche: una buona miscela e alcuni semplici passi. Riempire la moKa prima con l’acqua poi con la miscela tostata, macinata finissima. Si crea così la giusta barriera per cui l’acqua passando riesce ad estrarre tutto il potere, tutta l’aroma e tutto quel gusto amaro che ci carica. Non pressare la miscela, tenere il fuoco basso e non appena comincia a gorgogliare, alzare  il coperchio per evitare che la condensa ricada nel bricco. Togliere subito il caffè dal fuoco e, prima di versarlo nelle tazzine, mescolarlo con un cucchiaino.
Ogni paese assapora questo rituale in modo diverso, ma la sensazione che il gorgoglio del caffè che sale per tutti è essenzialmente la stessa.

Ovunque sei questi piccoli gesti, il caffè e la nostra tazzina preferita riescono a creare una parentesi di quiete per iniziare con energia la giornata. Così come quando la mattina apriamo gli occhi con la testa ancora sul cuscino, ci alziamo lentamente e iniziamo ad attivare i nostri sensi, ci sintonizziamo con la giornata che ci aspetta.

Essentialist è quel momento in cui riscopri ogni mattina il sapore dell’inizio della giornata.

Secondo Luigi Odello, segretario generale dell’Inei e presidente dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè, il caffè perfetto è “una tazzina con circa 25 millilitri di caffè ornato da una crema consistente e di finissima tessitura, di color nocciola tendente al testa di moro, resa viva da riflessi fulvi. L’aroma deve essere intenso e ricco di note di fiori, frutta, cioccolato e pan tostato. In bocca l’espresso deve essere corposo e vellutato, giustamente amaro e mai astringente”.

CLICK AND SHOP

Tovaglietta “La trasformazione” , Essent’ial design K-lab € 8,60

 

Recommended Posts
0