LA GHIRLANDA PER UN NATALE ECO

Quando le ghirlande natalizie prendono il posto del solito albero.

come si fa una ghirlanda

© Flora Folies Monza

E voi la fate la ghirlanda? E come?
Ultimamente sembra che le ghirlande natalizie siano molto più interessanti e belle del solito albero.

E ce n’è davvero per tutti i gusti…chi rimane fedele a quella classica fatta con rami di abete e decorata con nastri e piccoli addobbi, chi, invece, aggiunge un tocco invernale dal sapore mediterraneo utilizzando spicchi di agrumi essiccati, fino a
chi i rami li ha fatti completamente sparire e dà sfogo alla fantasia con carta, cartoncini, stoffe, gomitoli e addirittura tappi di sughero.

Così… a ognuno la sua ghirlanda, sempre più personalizzata!

Sbirciando su internet in cerca di idee ci siamo imbattuti nella nostra preferita… un vero colpo di fulmine, e non poteva essere altrimenti visto il lavoro che facciamo: ghirlanda fatta con rami di Nocciolo contorto (Corylus avellana “Contorta”) impreziositi da “perline” rosso fuoco che altro non sono che i Cinorrodi (ovvero il falso frutto) di Rosa canina.


ghirlanda-peperonciniA nostro parere questa combinazione è stupenda!

Molto decorative anche quelle realizzate con le foglie dai caldi colori autunnali e quelle fatte con tante piccole pigne incastrate tra loro a formare una corona compatta.

Un’altra ghirlanda “piccante”  è quella completamente ricoperta di peperoncini, per scaldare le fredde vacanze natalizie…attenzione a non farvi tentare dal staccarne uno da mettere in pentola!

 

Se volete cimentarvi nella composizione della vostra ghirlanda

Se volete utilizzare una struttura fatta di rami consigliamo di raccogliere rametti non secchi, giovani (in quanto sono più flessibili), non molto grossi e il più possibile dritti; per le specie da scegliere quelle più adatte, oltre al Nocciolo contorto citato prima, anche il Salice (Salix spp.), il Pioppo (Populus spp.) e la Vite americana (Parthenocissus tricuspidata). Potete ricoprire questa struttura con qualche ramo sempreverde… se vi siete stancati dell’abete potete sbizzarrirvi con quello che avete sul balcone o in giardino: ad esempio benissimo Rosmarino, Alloro, Lavanda e Corbezzolo.

ghirlanda-appesamontaggio-ghirlandaPotete dare sfogo alla vostra fantasia aggiungendo tutto il materiale che l’autunno ci ha lasciato: bacche, pigne, ghiande, foglie, fiori secchi e spighe di graminacee ornamentali.
Queste ghirlande rimangono belle nel tempo e, passate le feste, possiamo lasciarle appese per regalare ancora per qualche mese la calda atmosfera natalizia alla nostra casa, senza passare per quelli che si sono scordati di togliere gli addobbi.
Se non avete posto per appenderle potete sempre usarle come centro tavola, magari aggiungendo un vaso o una candela nel mezzo…il successo per il pranzo di Natale è garantito!
La ghirlanda è un addobbo importante, anche se realizzato con elementi semplici, è bello lasciargli il suo spazio, sopratutto se è stata realizzata a mano!

[Autore ECO esternocontemporaneo]

Quindi per completare l’atmosfera natalizia in casa possiamo scegliere?

addobbi k-lab Perchè non optare per degli addobbi essenziali ma ricchi di significato come le palle di Natale di K-lab. Il set è composto da 10 piccoli dischi di cartone grigio ognuno con una frase stampata ideata dai ragazzi del laboratorio diversamente creativo K-lab. Possiamo appenderle sull’albero, o al muro, alle maniglie di finestre o sportelli, ma possiamo anche utilizzarle per decorare la tavola natalizia, dedicando ogni frase ad un invitato.
Se a Natale non può proprio mancare l’albero, possiamo però sceglierlo creativo ed eco! Come quelli realizzati da K-lab con Labor*.
Ogni albero è realizzato con elementi di scarto, legno o metallo, recuperati, lavorati e assemblati creando vere piccole opere d’arte.

Ghirlande, albero, addobbi… a Natale tutto è concesso, ma se è eco è meglio!

 

 

Scopri tutti i prodotti natalizi eco e originali per decorare la tua casa!

…scopri altri prodotti

 *chi è Labor:
C.T.O.@LABOR sono due Centri di Terapia Socio Occupazionale dati in appalto alla Fondazione Enaip don Magnani dall’azienda USL per conto del Servizio Sociale Unificato area Disabilità Adulta del Distretto di Castelnovo nè Monti.
Destinatari sono persone con disabilità lieve o moderata, residenti nel distretto di Castelnovo né Monti, in grado di affrontare un percorso formativo-educativo e occupazionale. 
La Fondazione Enaip colloca al centro di ogni azione la persona destinataria del servizio avendo attenzione a promuovere e valorizzarne le CAPACITÀ POSITIVE e le risorse personali.

Recommended Posts
0